Per l’anziano

Osteopatia per l'anziano a Pescara.

Trattamenti di osteopatia per l’anziano

 

Il meccanismo di autoguarigione, concetto caro all’osteopata, varia da persona a persona ed è, in larga misura, una manifestazione della capacità individuale di compensare lo stress. Con l’invecchiamento questa capacità diminuisce, mentre le fonti fisiologiche dello stress aumentano.

 

Una persona può essere vecchia negli anni, ma giovane nella propria fisiologia e viceversa. L’osteopatia si concentra su come aiutare il paziente a compensare l’inevitabile scompenso causato dall’invecchiamento.

 

Fra l’altro l’anziano diminuisce in generale la capacità dell’organismo di adattarsi ai cambiamenti perciò il nostro sistema uomo rallenta di molto la velocità di comunicazione lungo le sue connessioni. Nonostante ciò, con l’osteopatia è possibile migliorare la funzionalità delle strutture esistenti, in quanto viene liberata mobilità e, di conseguenza, si può migliorare la qualità della vita.
Negli anziani il trattamento osteopatico può ridurre quelle tensioni causate dalle patologie cronico-degenerative tipiche dell’età che avanza, a partire dalle artrosi (che causano un deterioramento progressivo della cartilagine che a sua volta causa una riduzione crescente della mobilità) e dalle malattie reumatiche come per esempio le artriti.

 

L’Osteopatia può migliorare la mobilità delle articolazioni, ridurre l’infiammazione e, di conseguenza il dolore, riducendo così il ricorso a farmaci che possono avere pesanti effetti collaterali.
L’azione osteopatica verrà personalizzata rispetto al paziente, così da individuare le mobilizzazioni manuali migliori. In questo modo il paziente potrà imparare a individuare la propria postura antalgica che gli permetterà di gestire, in parte autonomamente, il dolore.